close
Piede cavo | PODOLOGO Dott.ssa Kassandra Nicolosi
Piede cavo

Piede cavo

Spread the love

Il piede cavo è un piede caratterizzato da eccessiva altezza dell’arco plantare. L’impronta plantare visibile al podoscopio è caratterizzata da ridotto o assente istmo, ovvero quella porzione del piede “centrale” che collega l’avampiede al retropiede.

Spesso il piede cavo è legato a disfunzioni neuromuscolari causate ad esempio da poliomielite, spina bifida, neuropatia motoria e sensitiva ecc, può essere congenito o avere predisposizione familiare.

E’ importante, nel caso del piede cavo, prevenire le conseguenze ad esso secondarie, in quanto la riduzione della superficie di appoggio plantare che si localizza prevalentemente o solo al tallone e all’avampiede, può causare riduzione dell’equilibrio, instabilità della caviglia e del piede in generale oltre che a dolore metatarsale (metatarsalgia). Il piede cavo spesso si associa alla deformità  delle dita che tentano di “ancorarsi” al terreno alla ricerca di quella instabilità di appoggio che viene meno nel resto del piede con le già discusse conseguenze quali callosità digitali ed ispessimento delle unghie o unghia incarnita.